Lato Asiatico di Istanbul: Uskudar, Kuzguncuk e Kadikoy

Moschea di Mihrimah; venne edificata in onore della figlia favorita di Solimano il Magnifico, la principessa Mihrimah. La moschea fu costruita su una terrazza che si affaccia sulla via principale. Al centro del cortile è una grande fontana per le abluzioni. L’ospedale adiacente al cimitero è ancora in servizio attivo. L’unico minareto è alto e slanciato. L’affitto dei negozi che si trovano intorno serviva a finanziare il complesso della moschea,

Moschea di Madre Sultana; il complesso che fu completato nel 1710 a volere della madre sultana, consiste in una moschea, una scuola elementare, una mensa per i poveri, una tomba, un cimitero, una fontana pubblica, fontane, rubinetti delle abluzioni, servizi igienici, serbatoio d’acqua, hammam, negozi e il padiglione del sultano. I dettagli più sorprendenti dell’esterno sono le casette per gli uccelli, che sono considerate i primi esempi di questo genere e rifflettono notevoli esempi dell’amore per gli animali degli ottomani

Centro del Quartiere Uskudar; Uskudar, che è una vasta area residenziale nella parte asiatica di Istanbul, ha lo sgargiante Palazzo Beylerbeyi appena sotto il ponte del Bosforo. Il quartiere di Kuzguncuk, immerso nel verde, offre un ambiente tranquillo e in stile cittadino. Nella zona vicino ai moli dei traghetti nell’affollata zona costiera, si trova la Moschea Mihrimah Sultan a cupola. I caffè con vista sulla Torre della Fanciulla e Penisola Storica offrono vedute della vecchia Istanbul attraverso il Bosforo,

Museo dell’Aquilone; é uno dei 18 musei di aquiloni al mondo e l’unico in Turchia, è stato fondato a Üsküdar nel 2005. Ha una collezione di aquiloni composta da oltre 2500 pezzi raccolti da 6 continenti, 33 paesi, con il sostegno del comune di Üsküdar, ” per i bambini vengono implementati le attività e i progetti de “il Museo a misura di bambino” e “l’Educazione con un museo”. L’ingresso è gratuito.

Torre della Fanciulla; si trova su un piccolo isolotto situato all’ingresso del Bosforo, 200 m al largo della costa asiatica di Istanbul. Fu costruita in legno dall’imperatore Bizantino Alessio I nel XII. secolo per sbarrare l’ingresso del Bosforo con una catena di ferro tesa fra la torre stessa ed un’altra torre posta sulla spiaggia diCostantinopoli.Durante l’assedio di Costantinopoli del 1453, che portò alla conquista della città, la torre era presidiata da una guarnigione bizantina.

Quartiere Kuzguncuk; é un colorato distretto sulla costa anatolica del Bosforo, circondato da enormi platani, palazzi e case di legno, dove si può sentire la tradizionale vita del Bosforo. È il primo insediamento ebraico nella parte asiatica di Istanbul. È noto che dal XVII secolo vissero anche i greci. Gli armeni, d’altra parte, iniziarono a stabilirsi qui nel XVIII. secolo e formarono un gruppo piuttosto numeroso. Kuzguncuk, che è per lo più un insediamento non musulmano, non è stato un distretto preferito dagli ottomani musulmani.

Centro del quartiere Kadikoy; situato nella parte asiatica all’ingresso del Bosforo, Kadıkoy è famoso con la sua vita vivace e colorata, per il suo vivace mercato ittico e alimentare, dove è possibile acquistare tuti i tipi di cibo, olive e cozze. Boutique indipendenti, caffè alla moda e ristoranti anatolici si trovano nei colorati edifici di street art delle sue strade tortuose. Le viste sul Mar di Marmara e sul Sultanahmet possono essere viste dalle rive del distretto di Moda.

Se siete interessati a fare una visita guidata con noi o per ulteriori informazioni, vi preghiamo di contattarci via mail o di lasciare un commento qui sotto.

Per avere una guida italiana a Istanbul potete contattarci 7/24 anche via WhatsApp: 00. 90. 533 550 32 06 
Email: info@ulisseistanbul.com

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Menu